Martedì 1° maggio, in concomitanza con il Green Brunch, si terrà l’evento legato al trentennale dell’Associazione Nazionale Donne del Vino sul tema “Donne, vino e cinema”


Dianella, aprile 2018 – Le celebrazioni per il trentennale dell’Associazione Nazionale Donne del Vino faranno tappa martedì 1° maggio a Dianella con un evento dedicato al cinema.

In concomitanza con il Green Brunch “Baccelli e Pecorino” –l’atteso appuntamento che ogni anno chiude la prima parte della stagione dei Green Brunch che hanno come cornice il parco e le cantine storiche di Dianella- Dianella renderà omaggio al celebre film “Il pranzo di Babette” proponendo una rivisitazione toscana del raffinato menù abbinato ai vini Dianella; ecco in anteprima assoluta le portate:

 

Brodo leggero di cappone

(in abbinamento a “Maria Vittoria and Ottavia” il rosato ancestrale, annata 2016)

Blinis Dermidoff

(in abbinamento a “Sereno e Nuvole”, Vermentino in purezza, annata 2017)

Quaglie in crosta con foie gras Dianella

(in abbinamento a “Il Matto”, Sangiovese in purezza, annata 2013)

Insalata mista con insalatine dell’orto Dianella

Formaggi del Mugello ‘french style’

(in abbinamento a “Dolci Ricordi”, Vendemmia Tardiva Dianella)

Savarin al “Dolci Ricordi”

(in abbinamento a “Acquarosa’ Dianella – Dalla ricetta originale di Leonardo da Vinci)

Friandises al “Chianti Dianella”e all’olio evo biologico Dianella

 

“Il film “Il pranzo di Babette” è uno dei miei preferiti” commenta Veronica Passerin d’Entrevès “perché il cibo è il vero grande protagonista. Ciò che inizialmente sembra solo uno strumento in grado di cancellare rancori e discordie, si trasforma nel corso della pellicola in vero nutrimento del corpo e dell’anima. Il cibo diventa così l’unica chiave per emergere da un clima cupo, ostile e per ambire a una condizione di vita migliore. E questa è sostanzialmente anche la filosofia che io e mio marito abbiamo voluto dare a Dianella: un luogo dove anima e corpo possano vivere godendo appieno dei frutti della natura.”

Nel corso della giornata sarà inoltre possibile visitare la cappella dove è sepolto Renato Fucini e le cantine storiche dell’azienda, accompagnati per l’occasione dalla proprietaria; un modo per vivere in prima persona tutte le fasi di produzione del vino.

 

 

Per ulteriori info e prenotazioni Dianella:

tel. 0571/508166 oppure info@villadianella.it

 

Per rimanere aggiornati sulle nostre iniziative:

villadianella.it e dianellawinery.it

oppure

@VillaDianella @DianellaWinery